Mercatino di Natale

Mentre tutti vanno a visitare i mercatini di natale a Bolzano e Merano indovinate dove sono andata io?

Contro corrente come sempre sono andata a vedere il mercatino di natale di Padova, durante il mio periodo universitario il natale padovano non si distingueva molto dai normali giorni, c’era solo un albero di natale in più e si aggiungevano poche altre bancarelle al mercato regolare, che comunque rimaneva ogni mattina come sempre quindi era nient’altro che un mercato un po’ allargato.

Quest’anno invece la nuova amministrazione comunale ha fatto qualche sforzo in più, ed era ora aggiungere io, ma vediamo cos’ho trovato in centro quest’anno.

Nella piazza antistante il municipio, proprio difronte al Bo (se non nomino l’università non sto bene) c’è l’albero di Natale con le luci sempre accese, credo, io ho fatto la foto alle 11e30 del mattino.

22122014060E fin qui niente di nuovo.

Il mercato non l’ho neanche fotografato tanto è sempre lo stesso con qualche bancarella in più, immancabili i pakistani e gli indiani che si mescolano agli italiani e passando tra i gazebi ci sono di quei profumi incredibili, speziati, dolci, questi però non posso fotografarli ma sono molto caratteristici, da provare!

Prima sorpresa Piazza del Capitaniato era piena di bancarelle, ricordo che c’erano anche gli altri anni ma non ricordo se ce n’erano così tante… sono rimasta incantata da una bancarella in particolare, la seconda sulla destra entrando dalla torre dell’orologio, non l’ho fotografata perchè ero di corsa ma il profumo di lavanda che emanava era assolutamente f.a.v.o.l.o.s.o. e poi i colori lilla misto a bianco, fiocchetti e fiorellini… perchè sono sempre di corsa quando vado a Padova!? Sig

Ok cambiamo luogo e dalle piazze andiamo agli Eremitani, proprio accanto ai giardini dell’arena, in questa piazza ho trovato una bella novità, originale visto che gli altri anni non ho mai visto niente.

Il villaggio di Babbo Natale!

Ci sono una decina di casette biance come la neve con prodotti tipici, oggettini ideali per i pensieri per amici e conoscenti, bevande calde e brezel… i prezzi sono modici quindi assolutamente da visitare.

23122014069 23122014066

 

 

 

 

 

 

In centro della piazza c’è un carosello per i bimbi.

E indovinate chi abita questo piccolo villaggio degli elfi? Ma ovviamente Babbo Natale, ecco la sua casetta.

23122014068

Non poteva che essere bianca e rossa, ho provato a bussare per vedere se Babbo Natale prendeva anche la mia letterina ma accompagnata dalla sfiga che mi contradistingue non l’ho trovato, a quanto pare lavora solo nei week-end, però ho scoperto che anche lui dorme con i peluches e ha un paio di ciabatte comodissime e morbidissime.

23122014067Bello il design del letto così ondeggiante, mi piace un sacco.

Dietro al villaggio di Babbo Natale c’è anche una pista di ghiaccio per gli amanti del pattinaggio, è anche bella grande.

Dopo aver visitato questi luoghi mi sono spostata verso Prato della Valle e Santo e qui un po’ sono rimasta delusa, in centro all’isola c’era solo un albero di Natale fatto di luci e attorno quattro misere bancarelle il resto deserto.

22122014063

22122014062 22122014061

La cosa mi lascia un po’ combattuta, da un lato aprezzo molto che le piazze ospitino casette e mercatini perchè attirano molta gente dove ci sono anche i negozi quindi strategicamente in tempo di crisi girare per le piazze diciamo che può far girare l’economia, però d’altra parte arrivare in Prato della Valle e vedere questo deserto mi ha delusa, speravo ci fosse qualcosa di più, non mi aspettavo il mercatino natalizio di Monaco di Baviera però qualche cosa in più forse la si poteva organizzare, Prato della Valle è enorme, c’è spazio per tutto e tutti volendo, basta organizzarsi.

E va be da una delusione materiale andiamo in una dimensione più spirituale, visto che ero lì ho fatto quattro passi e sono andata al Santo.

22122014064

Qui spopolano le bancarelle stabili di souvenire dedicati a S. Antonio e solo in secondo luogo a Padova città.

Sì sono entrata anche qui, una visita gliela dovevo proprio fare, è un luogo che adoro sia spiritualmente che artisticamente.

Fuori dal Santo ho scoperto la strada dei presepi.

22122014065

Sfortunatamente non sapevo che anche Padova aderisse a questa manifestazione, conosco molto bene quella di Cittadella, e ho scoperto che in questa occasione i presepi sono esposti nelle vetrine dei negozi di via S. Francesco e via del Santo se non ricordo male, mentre questo presepe che ho trovato io in piazza del Santo è quello più grande della città, infatti occupa tutta una casetta.

Se avessi avuto tempo sarei partita a caccia dei presepi artiganali più belli di Padova ma ormai era tardi e dovevo andare a prendere il bus per tornare a casa.

Bilancio della giornata a Padova: senza contare il freddo che ho patito, la nebbia e le ore passate in facoltà a fare fotocopie per gli esami, devo dire chè stato molto bello vedere finalmente la città con una veste natalizia che non stava solo nelle vetrine dei negozi ma anche fuori nelle strade e nelle piazze, spero tanto che l’amministrazione comunale ogni anno in futuro organizzi sempre qualcosa di così bello e divertente da visitare.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...