Quilling

Buon giorno amici e amiche amanti del crafting e dell’handmade oggi vi voglio mostrare una tecnica che a me piace molto e che è in lista tra quelle da provare, sto parlando del quilling, da non confondere col quilt che è tutt’altra cosa.

La tecnica del quilling nasce diversi secoli fa, si hanno traccie già nel Rinascimento quando monaci e suore decoravano libri antichi con la filigrana d’oro per imprezziosirli, la tecnica si è poi diffusa anche in America, fu passatempo per le nobil donne delle corti europee che non volevano impegnare le loro menti in attività troppo faticose e in tempi più recenti questa tecnica è stata riportata in auge dalle creative moderne che al posto della filigrana d’oro hanno iniziato ad usare carta comune e strumenti che più o meno abbiamo tutti in casa.

Cosa serve per il quilling:

  • strisce di carta colorata, le più usate sono quelle da 3mm ma ne esistono anche di spessori diversi;
  • uno strumento per tenere la carta, in commercio esistono gli slotted e i needle che non sono altro che degli aghi dalla punta squadrata con una fessura a metà dove va inserita la strisciolina di carta da avvolgere;
  • colla vinilica per incollare il lavoro;

In linea di massima bastano questi tre strumenti per realizzare le forme, in commercio però esistono anche dei kit che ci rendono la vita più facile, come questo in vendita su amazon:

SenzanomeOk forse ne ho scelto uno dal prezzo proibitivo però era il più completo, esistono anche altri kit più economici che contengono strumenti diversi, come questo:

SenzanomeInsomma in base alle vostre esigenze potete scegliere un kit che vi piace, ce ne sono un’infinità, c’è quello per realizzare animali, fiori, cupcake, biglietti, gioielli e molti altri, basta scrivere su google quilling kit oppure quilling set e vi uscirà di tutto.

Passiamo adesso alla parte più divertente realizziamo i primi lavori in quilling, prima di tutto bisogna imparare a fare le formine con le striscioline di carta.

Prendete il vostro needle o la pinzetta a punte tonde, stringete in mezzo la striscia di carta e avvolgete, se componiamo un cerchio può tornare utile uno di quei righelli per disegnare cerchi di cui non ricordo il nome, appoggiate la vostra strisciolina avvolta sull’ago e lasciate che si srotoli nel cerchio otterrete così cerchi sempre perfetti e della stessa misura, prima di toglere la carta dal cerchio mettete un paio di gocce di colla vinilica per tenerlo fermo.

Abbiamo fatto il nostro primo cerchietto a quilling ma le forme base da imparare per comporre le nostre creazioni sono svariate, guardate questa tabella di Antonella DeFalco se fate click sul nome potrete vedere il suo meraviglioso blog:

QuillingShapesA questo punto io direi spazio alla fantasia, avete gli strumenti e avete le forme base adesso iniziamo a creare qualcosa, forse manca un po’ d’ispirazione e come sempre vi vengo in aiuto io, qui trovate una bacheca pinterest creata da me con diversi lavori trovati sempre su pinterest, poi vi lascio anche il link alla pagina di Yulia Brodskaya è un’artista che attraverso il quilling ha creato opere d’arte, vale la pena darci un’occhiata per rimanere almeno per un po’ incantati.

Spero che anche questo post vi sia piaciuto, prossimamente tornerò alle mie amate perline 🙂

A presto

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...