Murano mon amour

Nonostante sia veneta e Venezia l’abbia vista e rivista devo ammettere che è sempre una grande emozione tornarci, passeggiare e perdermi tra le calli (Venezia è un labirinto e io ogni volta mi perdo) scoprire quel tipico odore che solo Venezia ha (non solo la puzza della laguna come dice qualcuno), ammirare quelle cose che solo Venezia può produrre con orgoglio: le maschere del carnevale, i vetri di Murano e i merletti di Torcello, be Venezia non è solo questo ma molto altro ancora però oggi vorrei parlarvi in particolare dei vetri di Murano.

Sicuramente conoscerete i vetri di Murano e le famosissime Murrine, anch’io ne possiodo una regalatami da mio padre, una stellina blu con un fiore al suo interno, se andate a Venezia poi nei negozi di souvenir trovate quelle finte murrine importate da chissà quale paese estero, e giusto per essere sincera le ho acquistate pure io quelle finte per farci qualcosa, magari un bracciale…

Le murrine originali hanno un prezzo abbastanza proibitivo per le mie tasche che sono completamente al verde ma per chi vuole un pezzo originale non hanno costi eccessivi e poi è sempre bello poter dire di avere in casa una murrina acquistata a Venezia magari in qualche bel laboratorio artigianale sull’isola di Murano.

Ma vi siete mai chiesti cos’è veramente una murrina? Non tutto il vetro di Murano si chiama murrina, i lampadari e i complementi d’arredo in vetro sono semplicemente detti in vetro di Murano per indicarne il pregio e la fattura e allora queste murrine da dove sbucano?

Credit: murrina.it

Canna di Murrina Credit: murrina.it

Ecco da dove arrivano le murrine! Sono delle canne di vetro colorato lavorate che poi vengono tagliate a rondelle per comporre ciondoli, casse di orologi, e molto altro ancora.

Per creare queste canne bisogna seguire un procedimento molto lungo che solo i mastri vetrai di Murano conoscono, l’arte delle murrine fabbricate a mano come la tradizione vuole è un’arte ormai in via d’estinzione, la concorrenza è spietata e ormai in pochi sono disposti a rimanere sull’isola a lavorare il vetro come una volta.

Da qualche parte ho letto che sono rimasti in due a creare le canne di murrine col metodo tradizionale.

Queste canne come potete immaginare sono composte da strati di vetro sovrapposti, lavorati e poi tagliati.

Murano non è solo murrine è anche vetro soffiato, mai notati i lampadari di Palazzo Ducale? Non credo i dogi andassero a comperare i loro lampadari dai cinesi perchè costavano meno (come faremmo noi oggi) ma li facevano fare ai mastri vetrai dell’isola di Murano.

Credit: tosocesare.it

Credit: tosocesare.it

In antichità i maestri vetrai erano sparsi per tutta Venezia ma ad un certo punto e più precisamente nel 1291 il doge Tiepolo con un editto dogale trasforma l’isola di Murano nell’area industriale del vetro e vi fa trasferire tutti i laboratori del vetro con la scusa che le fornaci costituivano un grande pericolo per le case attorno costruite in gran parte in legno. Murano diventa quindi l’area industriale del vetro che si svilupperà fino a raggiungere con le proprie opere continenti lontani come Asia e Africa.

Per ordine del governo della Serenissima i maestri vetrai avevano l’obbligo di produrre il vetro secondo antiche tecniche che rimangono ancora oggi segrete, l’importazione del vetro dall’estero era vietata come era vietato rivelare le tecniche di lavorazione. I maestri vetrai erano anche inseriti nel Libro d’oro delle famiglie patrizie veneziane e quindi insigniti di titolo nobiliare.

IMG_5206_600-620x320Che dite vi è piaciuta questa mia piccola incursione nel mondo vetraio di Murano?

Lo so non vi ho raccontato molto su come si realizzano le murrine o su come si lavora il vetro ma questa è un’arte che rimane segreta da milleni come potrei svelarla io?

Annunci

2 pensieri su “Murano mon amour

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...