Maschere veneziane

Siamo in pieno periodo di carnevale e tra una frittella e una chiacchiera un salto a Venezia per il carnevale è d’obbligo, ammirare quei meravigliosi costumi dal vivo è un’esperienza unica che ti lascia senza parole. Chi li indossa sfila per piazza S. Marco a volte fermandosi per mettersi in posa per i fotografi e altre volte passeggiano per la piazza ignorando le richieste per una foto, non è neanche raro trovare personaggi ingaggiati dai negozi di costumi che inscenano piccole scenette per i passanti e i fotografi.

190572_10150161495660365_7921081_nE se io non avessi abbastanza soldi per permettermi una di quelle meravigliose maschere esposte nelle vetrine? Be i casi sono due o vi rivolgete a un negozio di souvenire e acquistate per una decina di euro una maschera importata da chissà dove e dipinta con chissà che razza di colori oppure da brave crafters ve la fate voi, basta acquistare il necessario:

  • una maschera bianca (la tradizione vuole che sia in cartapesta)
  • colori a tempera
  • glitter (se vi piacciono)
  • piume
  • decori in genere
  • pennelli
  • passamaneria

Bene ora che avete l’occorrente iniziamo a decorare la nostra maschera, per un po’ di ispirazione basta digitare su google maschere veneziane e troverete tutti gli spunti che vorrete.

Primo passo disegnatevi sulla maschera una traccia del disegno che volete realizzare, poi iniziamo a colorare, una volta che sarà asciutta potrete dare una  passata di colla vinilica o fissante trasparente così il colore non si rovinerà per l’usura e i glitter rimarranno al loro posto.

Le piume vanno fissate con la colla a caldo a fine lavoro quando i colori e il fissante sono asciutti, fate qualche prova e poi mettete una goccia di colla a caldo per fermarle, per coprire il finale delle piume potete attaccare dei cristalli, dei fiori fatti coi nastrini o delle paillettes infine attaccherete i nastrini per legare la maschera al volto, potete fare in due modi, o li attaccate all’interno della maschera con un goccio di attack assicurandovi che non si stacchi perchè magari la maschera è troppo liscia (purtroppo è successo a me) oppure potete praticare due forellini in cui passerete il nastro, farete i nodi all’interno della maschera così dall’esterno si vedrà un semplice nastrino oppure potrete coprire il buchino e il nastrino con della passamaneria.

Dalla mia esperienza del carnevale ho notato che le maschere più scenografiche a volte sono quelle con vestiti particolari ma col volto neutro o poco colorato, tipo queste:

188980_10150161498905365_3181339_n 199582_10150161501970365_2144373_n

Bellissime vero? Con questi due esempi vi voglio mostrare come un volto poco decorato o semplicemente unicolor possa rendere una maschera ancora più bella e particolare, secondo me richiamano molto più la Venezia della tradizione di una maschera decorata.

Nulla da togliere ovviamente a chi decide per i decori, ce ne sono di meravigliose, come queste:

198026_10150161499500365_8288551_n196806_10150161496770365_4287987_n

199938_10150161496255365_1259163_nStilisticamente potete notare che le prime due maschere hanno la metà superiore decorata e la metà inferiore è lasciata bianca, questo tipo di maschera è molto comune tra le calle veneziane, poi ci sono maschere come quella floreale qua sopra che hanno un colore di base, in questo caso argento, e poi sopra vengono sfumati altri colori e attorno agli occhi vengono decorate con glitter per dare profondità.

In conclusione non esiste una regola di base per fare una maschera veneziana la prima cosa da pensare è sicuramente con che vestito dovrete indossarla, se avete la possibilità di confezionarvi un abito maestoso come quelli che si vedono a Venezia allora la maschera dovrà seguire lo stile e i colori dell’abito, potrete decorarla facendo dei semplici ghirigori dorati nella metà superiore oppure colorarla completamente per un tocco più drammatico, se invece preferite le mascherine sugli occhi o metà volto allora ricordate di decorarle anche con piume di struzzo per un effetto svolazzante.

183680_10150161500850365_3729320_nNon so se si vede ma questi erano due uomini.

Se usate le piume fate attenzione a come le disponete e la forma che gli date, non vorrete rischiare di sembrare degli uccelli spiumati 😉

E’ uscito anche un foto tutorial di kreattiva della sua maschera fiamma, lei ha usato tutti prodotti Opitek perchè il post è sponsorizzato ma nulla toglie che voi possiate usare quello che avete in casa.

Vi lascio con una curiosità che secondo me vale la pena leggere: la storia delle maschere e delle leggi sul carnevale a Venezia, è una lettura breve ma molto interessante.

Buon carnevaleeeee

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...